L’arte dell’Home Staging

Qual è il valore aggiunto del Real Estate Staging? Come intervenire e a chi rivolgersi?
pexels-photo-271647.jpeg

Qual è il valore aggiunto del Real Estate Staging? Come intervenire e a chi rivolgersi?

Il Real Estate Staging, o come più noto Home Staging, è l’atto di preparare e mostrare la proprietà residenziale o commerciale in vendita o in affitto. Si tratta di una metodologia sistematica e coordinata in cui vengono applicate conoscenze di immobili, ristrutturazioni e principi di progettazione creativa per attirare un acquirente.

La preparazione della proprietà in generale comporta la pulizia, il riordino, la riparazione e il miglioramento degli spazi, mentre la messa in scena è il processo di allestimento con mobili, accessori, opere d’arte e illuminazione.

Se la proprietà è occupata o vacante è consigliabile eseguire l’attività di Home Staging prima di metterla in vendita o in affitto. Gli stagisti professionisti concordano sul fatto che la messa in scena di una proprietà prima di andare sul mercato beneficia tutti coloro che sono coinvolti nella vendita e nell’acquisto della stessa, infatti l’esperienza dimostra che un immobile “messo in scena” riduce i tempi di vendita e la percentuale di sconto sul prezzo a beneficio del venditore, dell’agente immobiliare e anche dell’acquirente, soddisfatto della propria scelta.

Lo staging mostra il vero potenziale della proprietà al futuro acquirente. Questi spesso non dispone dei fondi extra per effettuare riparazioni, verniciature, sostituzioni perciò apprezza i vantaggi derivanti dall’acquisto di una proprietà già messa in ordine da professionisti esperti.

L’Home Staging può essere altrettanto efficace anche dopo che una proprietà sia stata sul mercato per un periodo prolungato senza essere venduta.

Più dell’85% degli interessati fa la prima ricerca in Internet per visualizzare le proprietà prima di andarle a vedere di persona. L’immobile inizialmente viene selezionato oltre che per le caratteristiche, sulla base delle fotografie, proprio per questa ragione il servizio fotografico è elemento fondamentale dell’attività di Home Staging. Un buon servizio fotografico dovrebbe esser fatto anche quando la casa non è messa in scena, in particolare se si sceglie di lasciarla vacante, per enfatizzare la luce e le proporzioni degli spazi, in generale per ottenere una vista più simile possibile a quella dell’occhio umano senza strane deformazioni e luoghi bui e tagliati a metà.

collage1

Via Malpighi, Milano. Home Staging di uno spazio living, prima e dopo.

I professionisti del settore immobiliare sanno che la decisione di acquistare una casa è principalmente emotiva. Quando i potenziali acquirenti sentono un legame emotivo con la casa e la prima impressione è favorevole, sono molto più propensi a comprare.

collage2

Via Inama, Milano. Home Staging di una camera da letto, prima e dopo.

Una casa messa in scena suggerisce che è stata ben curata e ben tenuta. Porterà l’attenzione sulle migliori caratteristiche architettoniche della stessa spostandola da ogni minore imperfezione.

Un arredamento obsoleto non sarà appealing per la maggior parte dei compratori che vogliono iniziare una nuova vita, allo stesso tempo la tipologia e la dimensione degli arredi può anche uccidere un affare: un divano troppo grande riduce lo spazio di vita, troppo piccolo sembra galleggiare insieme agli altri arredi.

Colori o disegni estremi sulle pareti, pavimenti o mobili non sono consigliabili. I potenziali acquirenti hanno abbastanza problemi per immaginare uno spazio senza essere distratti da abbondanza di colore o motivi troppo decorativi.

collage_3_1

Albana, Milano. Home Staging di un soggiorno, prima e dopo.

Spesso la gente pensa che se un elemento di arredo o un’opera d’arte sono di valore perché molto costosi, dovrebbero rimanere. Ma onestamente non si tratta sempre e solo del valore delle cose, ma di come queste si armonizzino con lo stile e l’atmosfera dell’arredamento e dell’intero ambiente.

Ed ecco perché un nuovo strato di vernice rende subito un ambiente pulito e nuovo: colori chiari, grigi, tortora, in tono con i pavimenti, sufficientemente neutri come una tela su cui realizzare qualsiasi decorazione o da contrastare con un quadro. I tendaggi alle finestre danno sempre un aspetto finito alla casa; le tende, appese più in alto possibile rendono più alti soffitti bassi ed enfatizzano quelli più alti.

collage3

Via Inama, Milano. Home Staging di una camera matrimoniale, prima e dopo.

Le cucine e i bagni aiutano a vendere le case; pezzi di mobili scombinati, incrostati o ammalorati è più opportuno rimuoverli che riadattarli o ridipingerli. Le piastrelle di colori fuori moda, in assenza di budget consistenti, possono essere rivestite con appositi materiali adesivi che resistono all’umidità e all’usura.

collage4

Via Inama, Milano. Home Staging di una cucina, prima e dopo.

Asciugamani e biancheria fresca completano il quadro di una casa pulita e ben tenuta.

collage_b

Albana, Milano. Home Staging di un bagno, prima e dopo.

Spesso invece succede che i proprietari di casa, restii ad ammettere che le loro scelte decorative possano non essere accattivanti per i nuovi acquirenti, sono riluttanti a pagare sconosciuti che vedono come impositori di un gusto nelle proprie case che non è il loro.

In questo frangente il ruolo degli agenti è quanto mai fondamentale nel consigliare ed esortare i proprietari ad affidarsi ad professionisti del Real Estate Staging che sappiano rispondere alle esigenze di mercato nell’interesse comune che è per l’appunto quello della vendita dell’immobile al miglior prezzo e nel minor tempo possibile.

L’Italia è un po’ indietro nel comprendere il valore aggiunto di questa attività. I siti internet di agenzie immobiliari pullulano di fotografie di immobili tristi, disordinati, bui, che non invitano neppure al click, figuriamoci alla visita! Ciò perché c’è ancora molto fai-da-te e perché è culturalmente ancora difficile per un privato pensare di spendere soldi per vendere la sua casa, soprattutto quando la vende perché soldi non ne ha.

Ma gli Stati Uniti e il resto d’Europa, in particolare la Francia e l’Inghilterra dove l’Home Staging si è evoluto ed è diventando più importante e più sofisticato, stanno facendo da scuola in Italia.

Anche qui le cose sono cambiate, in termini di domanda le persone si aspettano che gli appartamenti, in particolare quelli appartenenti al cosiddetto usato, siano luminosi e freschi, tanto quanto quelli di nuova costruzione in evidenza nei bellissimi uffici vendita dove tutto è già pronto ben architettato ed esposto, dove si vende uno stile di vita, non un semplice appartamento.

 

Sabrina Suma è architetto con una forte esperienza nel mondo immobiliare. È fondatrice, con Francesca Mecchia, di Design in Scena, società specializzata in home staging, relooking e architettura di interni.

Ha lavorato numerosi anni a Londra dove ha acquisito esperienza nella progettazione di spazi residenziali, commerciali e terziari, applicando principi di sostenibilità ambientale.

E’ impegnata nel sociale come sostenitrice di Architetti senza Frontiere, con i quali ha contribuito alla realizzazione di una scuola primaria in Cambogia.

Leave a Comment

NEWS

05_milano_nuove_architetture

Archistar a Milano firmano nuovi edifici gioiello

Negli ultimi anni, Milano è stata al centro di una straordinaria rivoluzione dal punto di vista architettonico, con un fortissimo slancio verso la modernità di cui i grattacieli di Porta […]
contrato-compraventa-vivienda1

Legge sulla concorrenza nel mercato immobiliare

Lo scorso 29 agosto è entrata in vigore la legge concorrenza (la n.124/2017) che si inserisce nelle trattative di compravendita immobiliare con un’opzione che potenzialmente potrebbe mettere in difficoltà soprattutto […]