MIPIM 2017: per l’Italia

Si è tenuto la scorsa settimana, presso il Palais des Festivals a Cannes, il MIPIM, l’evento leader a livello mondiale del mercato immobiliare che ha coinvolto oltre 2.600 player internazionali in conferenze, transazioni ed eventi di networking. Il salone si è rivolto a una platea di 5.300 investitori, tra cui 60 istituzionali, in grado di muovere un giro d’affari di 600 miliardi di dollari.

Si è tenuto la scorsa settimana, presso il Palais des Festivals a Cannes, il MIPIM, l’evento leader a livello mondiale del mercato immobiliare che ha coinvolto oltre 2.600 player internazionali in conferenze, transazioni ed eventi di networking. Il salone si è rivolto a una platea di 5.300 investitori, tra cui 60 istituzionali, in grado di muovere un giro d’affari di 600 miliardi di dollari.

 

Per l’edizione 2017, l’Italia ha presentato 280 immobili in un ampio padiglione tricolore. I progetti presentati fanno capo a 70 tra amministrazioni pubbliche e società a capitale pubblico e coprono un ampio range di opportunità: dalla riqualificazione di aree alla logistica, passando per interventi di sviluppo alberghiero, residenziale e infrastrutturale, uffici, industria e retail.

 

Tra le principali proposte dei soggetti italiani, molto interessante è quella realizzata da Invimit, la società che contribuisce alla creazione di valore e rigenerazione dei portafogli immobiliari pubblici, che ha presentato al Mipim lo storico Palazzo Nardini di Roma, attualmente sede di uffici pubblici, ma pronto per essere riconvertito all’utilizzo privato, dal residenziale al settore turistico e alberghiero.

 

Numerose anche le proposte presentate dall’Agenzia del Demanio: una su tutte il Complesso Piano della Corte a Riccia, in Molise. Il Complesso è composto da diversi edifici storici del XIV secolo, pronti a essere adibiti a destinazione turistica.

 

Presentate, inoltre, proposte che toccano da vicino il residenziale exclusive e gli hotel di lusso, come il progetto di recupero dei 27 edifici della Caserma Miraglia a Venezia, sull’isola delle Vignole, offerta dal Ministero della Difesa. E ancora, la Caserma Guido Reni di Roma, presentata dalla Cassa depositi e prestiti, per la quale sono previsti progetti che spaziano dal residenziale, agli hotel, fino al social housing.

 

Notevoli i progetti di riqualificazione per la città di Milano, come la riconversione di oltre un milione di metri quadrati dell’ex area Expo, con il parco scientifico e tecnologico. Il sindaco della città, Giuseppe Sala, ha partecipato all’evento per presentare i progetti previsti a Milano.

 

Tra le aree da valorizzare spicca quella di Sesto San Giovanni, il cui masterplan è stato elaborato da Renzo Piano e che fa riferimento a un’area di circa un milione di metri quadrati, a uso misto, destinata a ospitare la “Città della salute e della ricerca”, ossia il nuovo polo medico di Milano, con un nuovo ospedale, il centro di ricerca medico-scientifica con una visibilità europea, il nuovo shopping center e la Scuola Superiore di Specializzazione oncologica.

Leave a Comment

NEWS

pasqua

Una Pasqua senza confini

“Di confini non ne ho mai visto uno. Ma ho sentito che esistono nella mente di alcune persone.” Thor Heyerdahl, esploratore
SLV cam 11 garden 01 final

A Milano arriva l’Aurora

Nato dalla sinergia tra Värde Partners, Borio Mangiarotti e Sigest, il progetto residenziale “Aurora-La nuova Milano da vivere” è pronto a prendere il via. Un’area di 11.700 metri quadri tra via Silva, viale Eginardo e via Flavio Gioia, nella zona dell’ex […]