Manager cerca casa… a Milano

Sul mercato milanese da mesi si registrano segnali di una domanda di abitazioni in crescita per il segmento di altissimo livello. Alla ricerca di nuova dimora nel capoluogo lombardo sono i manager alle prese con possibili trasferimenti da Londra a Milano come prima conseguenza della Brexit.

Sul mercato milanese da mesi si registrano segnali di una domanda di abitazioni in crescita per il segmento di altissimo livello. Alla ricerca di nuova dimora nel capoluogo lombardo sono i manager alle prese con possibili trasferimenti da Londra a Milano come prima conseguenza della Brexit.

Al momento si stima il ritorno di circa mille persone, tra capifamiglia e interi nuclei famigliari, un numero che potrebbe senz’altro moltiplicarsi laddove Milano diventi la sede di attività quali l’Euroclearing, le operazioni di compensazione del mercato dei derivati in euro. Vera e propria spinta verso una città sempre più internazionale e in cambiamento, soprattutto sotto il profilo immobiliare.

 

La ricerca dei manager è rivolta alle location più esclusive, con terrazzo e servizi di altissimo livello, come servizio di concierge 24 ore su 24 e palestra nell’edificio. Il focus dei potenziali compratori è sul centro città, all’interno della circonvallazione, e su oggetti di almeno 200 metri quadrati di dimensioni.

 

“Quasi tutti hanno guardato oggetti importanti, abbiamo venduto un attico da 450 metri quadrati a Palazzo Litta, indirizzo esclusivo, per un valore di cinque milioni di euro. Abbiamo venduto anche due appartamenti, di 250 mq e di 200 mq, in una importante riqualificazione in corso Indipendenza, un edificio demolito e completamente ricostruito. Mentre in via Carducci al numero 11 riscontriamo interesse sia per metrature ampie sia per quelle più piccole, quest’ultime adatte anche a un investimento da mettere in futuro a reddito”. – ha dichiarato Enzo Albanese, ceo di Sigest nell’intervista al Sole24Ore pubblicata lo scorso 16 luglio.

 

L’arrivo di un numero importante di manager è un’opportunità da cogliere e soprattutto da coltivare per il mercato immobiliare italiano in una città come Milano, che offre Università, cultura, design, moda, tre aeroporti cittadini, buone infrastrutture e un’alta qualità di vita, pronta a diventare la nuova capitale europea.

Leave a Comment

NEWS

Vivere-sotto-Copertura-1

Vivere sotto copertura

Cogliere gli aspetti essenziali delle dinamiche che caratterizzano oggi il settore edilizio e immobiliare è lo spirito con il quale è stato elaborato il testo, pubblicato lo scorso ottobre, a […]