LivingScapes: il Salone del Mobile studia la casa di oggi… e di domani.

In occasione dell’edizione 2016, il Salone del Mobile ha presentato un proprio TrendLab, con una prima ricerca intitolata “LivingScapes. Stili di vita e dell’abitare contemporanei”.

In occasione dell’edizione 2016, il Salone del Mobile ha presentato un proprio TrendLab, con una prima ricerca intitolata “LivingScapes. Stili di vita e dell’abitare contemporanei”.

Interno di un'abitazioneA capo del team di TrendLab c’è Patrizia Martello, un’antropologa dei consumi: il metodo d’indagine, di matrice etnografico-antropologica, non guarda a singoli prodotti, tecniche, stili, ma “alla relazione fra le persone e tutti questi elementi, come a un ecosistema che si modifica costantemente per rispondere a nuovi bisogni e desideri. Interpretare l’evoluzione dei luoghi dove abitiamo, capire come li costruiamo e come li riempiamo, li arrediamo con determinati oggetti, ci dice come sta cambiando l’uomo e, di conseguenza, il mondo.”

Il team di TrendLab è una struttura a cerchi concentrici che rispecchia questo sguardo allargato e multidisciplinare. Al centro ci sono analisti, ricercatori, sociologi, che filtrano tutto il materiale raccolto da una rete articolata in circa 25 Paesi del mondo e composta da architetti, designer, antropologi, opinion leader.

La prima ricerca di TrendLab, LivingScapes, individua nove paesaggi dell’abitare e li dispone in uno spazio organizzato su quattro punti cardinali. Sull’asse orizzontale, a sinistra c’è Me, la dimensione individuale, a destra We, quella sociale, mentre sull’asse verticale in basso c’è House, la dimensione funzionale della casa, e in alto Home, quella emozionale.

Dalla ricerca emerge che la casa è diventata simultaneamente uno spazio più intimo e aperto. Intimo perché si desidera una casa confortevole, una sorta di rifugio in cui prendersi cura di sé. Aperto perché, tra le mura domestiche, sono ormai possibili molte esperienze che prima avevano luogo all’esterno, come in palestra o al cinema, con novità come il social eating (che rende la casa un ristorante) o l’affitto dello chef e di concerti a domicilio.

La casa, soprattutto, è diventata un luogo di relazioni, non solo grazie alle nuove tecnologie, ma anche per il modo di viverla: la voglia di ospitalità è diventata il nostro modo di rappresentarci e raccontarci.

Per maggiori informazioni sul TrendLab del Salone del Mobile clicca qui.

Leave a Comment

NEWS

pasqua

UNA PASQUA SENZA CONFINI

“Di confini non ne ho mai visto uno. Ma ho sentito che esistono nella mente di alcune persone.” Thor Heyerdahl, esploratore
SLV cam 11 garden 01 final

A MILANO ARRIVA L’AURORA

Nato dalla sinergia tra Värde Partners, Borio Mangiarotti e Sigest, il progetto residenziale “Aurora-La nuova Milano da vivere” è pronto a prendere il via. Un’area di 11.700 metri quadri tra via Silva, viale Eginardo e via Flavio Gioia, nella zona dell’ex […]