La seconda casa degli italiani

Affezionati alla casa e alle proprie abitudini gli italiani scelgono l’acquisto della casa anche per le loro vacanze. In forte crescita, +20%, gli acquisti per la seconda casa che torna di moda, sia al mare con un+ 19,9%, sia in montagna (+23,5%) e infine anche al lago con una crescita del 15,2% delle compravendite.

Affezionati alla casa e alle proprie abitudini gli italiani scelgono l’acquisto della casa anche per le loro vacanze. In forte crescita, +20%, gli acquisti per la seconda casa che torna di moda, sia al mare con un+ 19,9%, sia in montagna (+23,5%) e infine anche al lago con una crescita del 15,2% delle compravendite.

Questi i dati dell’Osservatorio Nazionale Immobiliare Turistico, elaborato da Fimaa e Nomisma, che evidenziano che rispetto al 2015, nell’ultimo anno le transazioni registrate a livello complessivo sono aumentate del 20,2%» (dopo la crescita del 7% dell’anno precedente e a fronte di una crescita complessiva del residenziale del 18,8% certificata dall’agenzia delle Entrate).

Nel 2017, il prezzo medio per l’acquisto di un’abitazione turistica si attesta a 2.229 euro al metro quadrato, in flessione annuale del 2,5%. Inoltre secondo la ricerca, che ha analizzato compravendite e locazioni di 203 località di mare e 112 di montagna e lago, è l’Umbria è la regione che ha registrato il calo più intenso delle quotazioni (-4,5%), a seguire Abruzzo (-3,2%), Marche, Toscana e Valle d’Aosta (-3%), Lazio e Lombardia (-2,8%).

Alcune località sono però in controtendenza: Amalfi (Sa) nell’ultimo anno ha fatto infatti registrare un aumento delle quotazioni del 3,6%, Diano Marina (Im) del 2,4%, Milazzo (Me) del 2,3%, Arma di Taggia (Im) dell’1,5%, Anacapri (Na) dell’1,2%, Positano (Sa) dell’1% e Riva Ligure (Im) dello 0,5%.

Sul fronte affitti emergono segnali di maggiore stabilità in termini di valori. Il dato medio, sintesi dei canoni richiesti in giugno, luglio e agosto nelle singole località turistiche monitorate, segna un +0,4% su base annua, con un campo di oscillazione compreso tra -0,6% e +1,5%.

 

Leave a Comment

NEWS

Vivere-sotto-Copertura-1

Vivere sotto copertura

Cogliere gli aspetti essenziali delle dinamiche che caratterizzano oggi il settore edilizio e immobiliare è lo spirito con il quale è stato elaborato il testo, pubblicato lo scorso ottobre, a […]