La nuova vita di Expo

Expo è stato uno dei più importanti eventi ospitati sul suolo italiano negli ultimi anni ed ora, a due anni dalla sua chiusura, l’area su cui è sorto è pronta a cambiare volto.

Carlo Ratti Associati e Lendlease, il gruppo australiano di real estate, si sono aggiudicati il concorso internazionale per la trasformazione dell’area post Expo.

Il progetto, presentato lo scorso 28 novembre, prevede la realizzazione di un grande parco tematico che si estenderà su un’area di 460.000 metri quadrati e che ruoterà principalmente attorno a tre elementi: il Decumano, il Cardo e degli spazi ad hoc dedicati a cibo, salute, sport e biodiversità.

Il Decumano, come già accaduto ai tempi di Expo, diventerà l’asse che attraverserà tutti i centri nevralgici del nuovo parco e sarà scandito dalla presenza di cinque Piazze. Il Cardo, invece, sarà il nuovo Viale degli Eventi, sede delle nuove attrazioni e delle “vecchie”, come l’Albero della Vita. Altre aree saranno invece destinate a parchi tematici, come il Parco del Cibo e della Salute, il Parco dello Sport e l’Orto Botanico.

Lo spirito di questo nuovo progetto è d’impronta fortemente futuristica: il nuovo sito diventerà il primo quartiere a livello mondiale progettato per auto che si guidano da sole. Obiettivo – e auspicio – è, dunque, favorire anche un aumento della richiesta di automobili in car sharing, al fine di ridurre il traffico e migliorare il livello della qualità dell’aria.

Secondo Antonio Atripaldi, Project lead di Carlo Ratti Associati “raccogliendo l’eredità di Expo 2015, quest’area ci offre un’opportunità straordinaria per avviare un programma di innovazione urbanistica e tecnologica. Il progetto darà forma a una città che sa essere allo stesso tempo un polo scientifico di respiro europeo e un quartiere centrato sui bisogni delle comunità locali. Si tratta di una grande possibilità di progresso e di crescita per Milano e la sua area metropolitana.

La nuova area Expo vedrà quindi Milano diventare un hub dell’innovazione, con grandi spazi verdi e residenze che si evolvono a seconda delle future esigenze dei suoi abitanti. In sostanza, un laboratorio a cielo aperto che potrebbe diventare un modello da adottare anche in altre città.

 

 

 

 

 

 

Leave a Comment

NEWS

Tramonto Maldive

Buone vacanze da Sigest!

” A man travels the world over in search of what he needs and returns home to find it.” George Moore, celebre letterato irlandese dello scorso secolo, attraverso questa citazione […]