L’ ozio creativo

“Nella società post-industriale in cui la creatività predomina sulla manualità, i confini tra lavoro, studio e gioco si confondono. Questa fusione genera l'ozio creativo. Una situazione in cui si lavora senza accorgersi di farlo.”   -  Domenico DeMasi

“Nella società post-industriale in cui la creatività predomina sulla manualità, i confini tra lavoro, studio e gioco si confondono. Questa fusione genera l’ozio creativo. Una situazione in cui si lavora senza accorgersi di farlo.”   –  Domenico DeMasi

E’ questa la descrizione del concetto di “Ozio Creativo”, coniato dal sociologo Domenico DeMasi. Durante pausa estiva, occasione per rilassarsi e rigenerarsi, non abbiamo mai smesso di “oziare”, recuperando e stimolando la nostra componente creativa che dà vita a innovazioni e invenzioni.

Una sintesi tra fantasia e concretezza che noi di Sigest portiamo nella nostra quotidianità insieme a professionalità, esperienza trentennale, continua ricerca e approfondimento per non smettere mai di imparare.

Con ancor maggiore creatività, gli uffici di SIGEST sono a vostra disposizione per ricevere informazioni o prenotare un appuntamento: vi aspettiamo in via Mauro Macchi, 40 (dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 19.00 e il sabato dalle 9.00 alle 12.30, o allo 02 – 62.41.91.

 

Bentornati!

 

Leave a Comment

NEWS

20161217114840-reitaly

Re Italy: il rilancio dell’immobiliare

Il RE ITALY si conferma uno degli eventi principali del settore italiano. Nel corso dell’ultima edizione invernale, il Winter Forum 2018, lo scorso 25 gennaio presso Palazzo Mezzanotte, sede della […]
Progetto Orti2 V8-ORTI interna MOD2

Sigest per Horti, “il segreto di Porta Romana”

Horti è un’iniziativa fondamentale per il tessuto urbano e di grande pregio residenziale per il portfolio immobiliare della città. Si tratta, infatti, di una vera e propria trasformazione urbana di […]
Milano

Milano vista da fuori il punto di vista del Times

Milano oggi, in questo 2018 che inizia, appare più compatta, evidenza che ciascuna scelta è sempre frutto di un lavoro di pesi e contrappesi. Questa consapevolezza comincia finalmente a diffondersi […]