CITYLIFE incanta Arel

Il segno di Zaha Hadid, l’architetto anglo irachena, del grattacielo che presto ospiterà Generali incanta le socie Arel (Associazione Real Estate Ladies) in visita a CityLife per il ciclo di appuntamenti ARELONSITE.

Il segno di Zaha Hadid, l’architetto anglo irachena, del grattacielo che presto ospiterà Generali incanta le socie Arel (Associazione Real Estate Ladies) in visita a CityLife per il ciclo di appuntamenti ARELONSITE.

A guidare la scoperta della Nuova Milano di Arel sono l’architetto Giancarlo Tancredi, Direttore Area Pianificazione del Comune di Milano insieme ai responsabili tecnici del progetto CityLife: Roberto Russo, Direttore Urbanistica; Marco Beccati, Direttore Tecnico e Armando Borghi, AD di CityLife.

Un progetto quello di CityLife che ha visto la sua genesi nei primi anni 2000 e che insieme all’estro degli architetti coinvolti, come Zaha Hadid e Daniel Libeskind, gli operatori e il Comune di Milano ha intrapreso un percorso di riqualificazione e rigenerazione urbana di un’ampia area, quella dell’ex Fiera Milano.

Anche il cantiere diventa opportunità per la comunità e vivere il quartiere nascente predisponendo le attuali aree a campo pratica di golf e a campi da tennis, dei quali potranno godere non solo i residenti ma l’intera collettività.

Con l’obiettivo di regalare a Milano uno spazio unico, il dialogo e la sinergia pubblico-privato ha prodotto oltre ad esempi architettonici unici anche una riqualificazione degli elementi esistenti; come il velodromo Vigorelli con il mantenimento della funzione originaria, il padiglione 3 ex Palasport e la fontana del Gerla che dal 1927 caratterizza Piazza Giulio Cesare. Inoltre saranno riqualificate le scuole del quartiere e verrà realizzato un asilo nido comunale, oltre all’installazione di opere d’arte open air all’interno del parco pubblico dell’area.

“Proprio sotto le torri di City Life, nascerà ad aprile il primo asilo nido in legno progettato attraverso un concorso internazionale under 35 e con certificazione Leed Platinum.
Contemporaneamente è stata aperta un’altra porzione del Parco.
Da oggi son fruibili 100mila dei complessivi 177mila metri quadri del futuro parco, a novembre aprirà anche il cinema Anteo, che intanto in queste serate estive potete scoprire nella versione all’aperto.”- 
ha dichiarato recentemente Pierfrancesco Maran Assessore a Urbanistica, Agricoltura e Verde con il sindaco Beppe Sala

Un progetto esemplare di rigenerazione urbana che contribuisce a ridisegnare e innovare il volto di una Milano, sempre più internazionale e all’avanguardia.

Leave a Comment

NEWS

Vivere-sotto-Copertura-1

Vivere sotto copertura

Cogliere gli aspetti essenziali delle dinamiche che caratterizzano oggi il settore edilizio e immobiliare è lo spirito con il quale è stato elaborato il testo, pubblicato lo scorso ottobre, a […]