Albanese a Milano Finanza: il nuovo traina il comparto residenziale

Dopo un decennio di pesante crisi anche il settore delle costruzioni sembra incamminarsi verso la ripresa: più cantieri, più vendite e meno invenduto.

Dopo un decennio di pesante crisi anche il settore delle costruzioni sembra incamminarsi verso la ripresa: più cantieri, più vendite e meno invenduto.

È quanto emerge dall’Osservatorio congiunturale sull’industria delle costruzioni dell’Ance (Associazione nazionale costruttori edili) relativo al 2016, che si è chiuso con un aumento dello 0,3% degli investimenti in costruzioni in termini reali.

Finalmente, dopo le cospicue flessioni degli anni passati (-3,3% nel 2013, -4,2% nel 2014 e -1,9% nel 2015) il comparto abitativo è tornato in territorio positivo.

 

“Oggi, se di qualità, realizzate nel posto giusto e con un prezzo corretto, le nuove costruzioni si vendono senza grandi difficoltà” ha spiegato Enzo Albanese, CEO di Sigest, a Milano Finanza. “Nelle grandi città è facile riuscire a vendere fino al 50% degli appartamenti già nel primo anno di avvio di un cantiere, e questo non soltanto nelle zone più centrali.”

 

“Non solo, sul segmento del nuovo c’è perfino il rischio che nei prossimi anni si venga a creare una scarsità di offerta, anche perché non è facile far partire nuovi cantieri. La maggior parte delle abitazioni costruite tra il 2007 e il 2012 difficilmente riusciranno a essere ricollocate perché troppo care, magari obsolete rispetto a gusto ed esigenze attuali, e spesso anche di scarsa qualità per zona e caratteristiche”, ha proseguito Albanese.

 

Le abitazioni davvero nuove si vendono in media al 20% in più rispetto a quelle usate, anche perché meno soggette a sconto. Nel segmento delle nuove costruzioni rientrano anche le palazzine completamente ristrutturate, fenomeno sempre più frequente a causa da un lato della necessità di non consumare altro suolo e dall’altro alla disponibilità di molti edifici vuoti, magari storici, prima adibiti a uffici o ad altre attività che si sono spostate altrove.

 

“Del complesso residenziale realizzato in via Carducci, nel centro di Milano, partendo proprio dalla riqualificazione di alcuni edifici”, ha concluso Albanese, “siamo riusciti a vendere il 30% degli appartamenti in due mesi.”

 

Per un approfondimento clicca qui.

Leave a Comment

NEWS

pasqua

UNA PASQUA SENZA CONFINI

“Di confini non ne ho mai visto uno. Ma ho sentito che esistono nella mente di alcune persone.” Thor Heyerdahl, esploratore
SLV cam 11 garden 01 final

A MILANO ARRIVA L’AURORA

Nato dalla sinergia tra Värde Partners, Borio Mangiarotti e Sigest, il progetto residenziale “Aurora-La nuova Milano da vivere” è pronto a prendere il via. Un’area di 11.700 metri quadri tra via Silva, viale Eginardo e via Flavio Gioia, nella zona dell’ex […]