+3,8% per le compravendite immobiliari in italia II trimestre 2017 su II trimestre 2016

Il mercato residenziale italiano prosegue il cammino di crescita iniziato già a partire dal 2015. Nello specifico, tra aprile e giugno 2017 sono state scambiate 145.529 unità in termini di NTN (Numero di transazioni normalizzale), ovvero 5.000 abitazioni in più rispetto allo stesso trimestre del 2016, con una variazione percentuale pari a +3,8%. Sono questi i dati che emergono dall’ultima pubblicazione OMI (Osservatorio Mobiliare Italiano) dell’Agenzia delle Entrate relativa alle statistiche del II trimestre del 2017.

Il mercato residenziale italiano prosegue il cammino di crescita iniziato già a partire dal 2015. Nello specifico, tra aprile e giugno 2017 sono state scambiate 145.529 unità in termini di NTN (Numero di transazioni normalizzale), ovvero 5.000 abitazioni in più rispetto allo stesso trimestre del 2016, con una variazione percentuale pari a +3,8%. Sono questi i dati che emergono dall’ultima pubblicazione OMI (Osservatorio Mobiliare Italiano) dell’Agenzia delle Entrate relativa alle statistiche del II trimestre del 2017.

Interessante anche la distribuzione geografica di questa crescita. Capofila è il Sud, dove si segnala un +5% delle compravendite rispetto allo stesso trimestre del 2016. Più debole invece la variazione al Nord Ovest (+4,3%), al Nord Est (+3,6%) e al Centro (+3,6%).

Differenze sostanziali emergono invece tra i comuni capoluogo e quelli non capoluogo: in questi ultimi il mercato immobiliare si è dimostrato molto più vivace. A tal proposito sono emblematici i dati riguardo al Nord Ovest, dove la variazione rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente ha registrato un picco negativo di –2,1% nei capoluoghi e un +6,4% nei comuni non capoluoghi.

In riferimento alle superfici, nel secondo trimestre 2017 si è evidenziata una crescita del +3,8%, perfettamente in linea con i dati NTN. La superficie media delle abitazioni compravendute è pari circa a 105 mq, sostanzialmente stabile rispetto all’omologo trimestre del 2016.

Infine, le grandi città italiane registrano un’attenuazione nei rialzi del mercato residenziale, con un +4,4% rispetto al secondo trimestre 2016, ma segnalando un brusco calo rispetto al I trimestre 2017, che raggiungeva un +10,8%. Nello specifico, ecco i dati di crescita delle principali città italiane: Napoli (+13,6%), Palermo (+8,3%), Torino (+5,7%), Roma e Milano (+4%). Particolarmente negativo il dato per la città di Bologna, -4,3%.

Il 2017 sembrerebbe pertanto confermare il trend positivo di crescita del mercato immobiliare, seppur con minore intensità, per avere il quadro definitivo bisognerà attendere i dati dell’ultimo trimestre dell’anno.

FONTE: Pubblicazione OMI Mercato Residenziale – Statistiche II trimestre 2017

 

Leave a Comment

NEWS

pasqua

UNA PASQUA SENZA CONFINI

“Di confini non ne ho mai visto uno. Ma ho sentito che esistono nella mente di alcune persone.” Thor Heyerdahl, esploratore
SLV cam 11 garden 01 final

A MILANO ARRIVA L’AURORA

Nato dalla sinergia tra Värde Partners, Borio Mangiarotti e Sigest, il progetto residenziale “Aurora-La nuova Milano da vivere” è pronto a prendere il via. Un’area di 11.700 metri quadri tra via Silva, viale Eginardo e via Flavio Gioia, nella zona dell’ex […]