Tendenze e novità del Salone del Mobile 2017: l’uso della luce, fra creatività e innovazione

La parola “luce” nel 2017 rimanda senza dubbio a due concetti: creatività e innovazione. Lo ha dimostrato Euroluce, l’evento del Salone del Mobile dedicato all’illuminazione dove 450 espositori hanno presentato le loro idee e creazioni per quest’anno. Ma cosa significa “innovazione” per l’illuminazione? E qual è il rapporto fra luce e creatività? Scopriamolo esplorando le novità introdotte ad Euroluce, dove su una superficie di 38.000 m2 illuminata in modo vivace, tenue, discreto, innovativo, tecnologico e sorprendente si sono delineati i nuovi trend di questo settore.
pexels-photo-269252.jpeg

La parola “luce” nel 2017 rimanda senza dubbio a due concetti: creatività e innovazione. Lo ha dimostrato Euroluce, l’evento del Salone del Mobile dedicato all’illuminazione dove 450 espositori hanno presentato le loro idee e creazioni per quest’anno.

Ma cosa significa “innovazione” per l’illuminazione? E qual è il rapporto fra luce e creatività? Scopriamolo esplorando le novità introdotte ad Euroluce, dove su una superficie di 38.000 m2 illuminata in modo vivace, tenue, discreto, innovativo, tecnologico e sorprendente si sono delineati i nuovi trend di questo settore.

Luce e creatività

Il 2017 è stato per Euroluce l’anno della creatività. Gli espositori hanno utilizzato materiali finora inesplorati per la realizzazione di impianti luce originali, anche nella sfera del lusso. Hanno osato, anche quando il risultato è stato incredibilmente discreto, per attraversare la barriera dell’immaginario tradizionale e vestire la luce con un abito nuovo e originale, ma anche per destinarla a nuovi usi. Ne è un esempio Luceplan di Amisol, una lampada a sospensione ad alto impatto visivo con un volume ridotto al minimo e facilmente orientabile nello spazio.

Giovanni Battista Gianola, designer e art director del brand Masiero ha proposto “Collane di luce”, fili luminosi sospesi in forme eleganti e sinuose ispirati agli ottoni, strumenti musicali che prendono il nome dal materiale di cui sono fatti. La realizzazione in vetro di Murano è interamente artigianale, affidata ad esperti che hanno curato la fattura in ogni particolare per un effetto spettacolare ed elegante.

stairs-lights-abstract-bubbles

Luce e innovazione

Ad Euroluce, “innovazione” equivale a tecnologie sempre più evolute. Fra queste hanno spiccato alcuni design come le superfici luminose Oled, ad esemopio quella di Carlotta de Bevilacqua per Artemide; a seguire Flos con delle lastre che tramutano la luce in arte astratta e un anello di luce che si materializza nello spazio e Ivy di Luceplan, delle micro fonti luminose “rampicanti” ad imitare l’edera. Le ricerche puntano sempre più ad interpretare la lampada, arrivando perfino a destrutturarla in tutti i suoi diversi elementi e trasformarla in un oggetto quasi concettuale (come la Filo di Foscarini).

La personalizzazione

Il concept più forte emerso da Euroluce è in sostanza l’importanza di un’offerta personalizzata a fronte di una domanda variegata per natura e richieste, ma anche per trasformare il design dell’illuminazione in qualcosa di sartoriale, un atto creativo, una forma d’arte. L’illuminazione del 2017 è adattabile, ci sono soluzioni a tutti i bisogni e tutte si fondano su tecnologia, sostenibilità e un senso estetico su misura per ogni necessità. La luce è anche quest’anno protagonista dell’arredo, stavolta però non si limita ad illuminarlo: è essa stessa sotto i riflettori.

Leave a Comment

NEWS

pasqua

UNA PASQUA SENZA CONFINI

“Di confini non ne ho mai visto uno. Ma ho sentito che esistono nella mente di alcune persone.” Thor Heyerdahl, esploratore
SLV cam 11 garden 01 final

A MILANO ARRIVA L’AURORA

Nato dalla sinergia tra Värde Partners, Borio Mangiarotti e Sigest, il progetto residenziale “Aurora-La nuova Milano da vivere” è pronto a prendere il via. Un’area di 11.700 metri quadri tra via Silva, viale Eginardo e via Flavio Gioia, nella zona dell’ex […]