Il terzo trimestre: l’occasione per un punto sulle compravendite 2016

Con le feste alle porte, è tempo di tracciare un primo bilancio di questo 2016, e il mercato immobiliare non fa eccezione: il terzo trimestre dell’anno conferma la tendenza già evidenziata nei mesi precedenti, in netto rialzo con tassi a due cifre. Fra gli elementi che hanno favorito il consolidamento di questa crescita vi è un contesto economico più vivace, e i tassi di interesse sui mutui relativamente bassi rimasti stabili. In questo quadro, aumenta l’attrattività del mercato immobiliare residenziale, coinvolgendo anche altri segmenti di mercato, come il terziario e il commerciale.
money-931423_1920

Con le feste alle porte, è tempo di tracciare un primo bilancio di questo 2016, e il mercato immobiliare non fa eccezione: il terzo trimestre dell’anno conferma la tendenza già evidenziata nei mesi precedenti, in netto rialzo con tassi a due cifre. Fra gli elementi che hanno favorito il consolidamento di questa crescita vi è un contesto economico più vivace, e i tassi di interesse sui mutui relativamente bassi rimasti stabili. In questo quadro, aumenta l’attrattività del mercato immobiliare residenziale, coinvolgendo anche altri segmenti di mercato, come il terziario e il commerciale.

Per quanto riguarda il primo, l’ultimo trimestre ha messo in evidenza una crescita generalizzata in tutto il Paese. Più nel dettaglio, il Nord, capitanato da Milano, riporta la crescita più significativa, registrando un +23,3%, che si attesta di poco inferiore al trimestre precedente, intorno al 25%; il settentrione rappresenta più della metà del mercato complessivo, di conseguenza il dato assume un valore ancora maggiore. Per quanto riguarda il Centro, la percentuale di crescita riscontrata è in linea con il resto del Paese, e si attesta sul +15,2%, cinque punti percentuali in meno rispetto al secondo trimestre dell’anno. Le regioni del Sud sono quelle che hanno riscontrato una crescita minore, con una percentuale scesa da +20,8% a +10,0%.

Questo ultimo trimestre ha evidenziato una peculiarità, rappresentata dalla crescita dei comuni non capoluogo rispetto a quella dei capoluoghi di provincia, riportando una percentuale del +17,9% contro un +16,4%. Ciò si è potuto osservare soprattutto nelle macroaree centrale e meridionale, mentre il Nord mantiene di poco la prevalenza dei capoluoghi di regione.

La crescita nelle maggiori metropoli italiane si conferma in lieve controtendenza rispetto alla media nazionale, registrando comunque un trend positivo. Sia Bologna che Firenze osservano un calo, pari o superiore ai 10 punti percentuali; meno deciso quello di Genova. Rallenta la crescita di Napoli, dopo due trimestri con percentuali oltre il 20%, che in  questa terza frazione si ferma al +2,4%; a farle compagnia anche Roma e Palermo, che non arrivano ad un tasso in doppia cifra. Per quanto riguarda i comuni non capoluogo di provincia, si riscontra un rallentamento degno di nota solo a Bologna e Genova (oltre i 10 punti percentuali), mentre si attesta sotto i 5 punti a Roma, Milano, Torino e Napoli. In questo quadro, Palermo e Firenze registrano addirittura una crescita nella dinamica espansiva.

In conclusione, il terzo trimestre non smentisce la crescita osservata all’inizio dell’anno, che pure si attesta su indici inferiori ai trimestri precedenti. Il 2016 si è confermato un momento propizio per gli investimenti immobiliari.

Milano, ancora una volta ha fatto da cartina tornasole per l’intero paese, fornendo anche qualche indicazione qualitativa sui dati raccolti: dagli studi Sigest, infatti, emerge l’esigenza di abitazioni di qualità, di recente intervento e progettazione che lasci libero spazio alla personalizzazione. Non è tanto un’esigenza di nuovo, quanto di “nuova generazione”, a caratterizzare la voglia di casa degli italiani. Pertanto, cosa è lecito aspettarci dal 2017? Scopritelo qui.

 

Leave a Comment

NEWS

Vivere-sotto-Copertura-1

Vivere sotto copertura

Cogliere gli aspetti essenziali delle dinamiche che caratterizzano oggi il settore edilizio e immobiliare è lo spirito con il quale è stato elaborato il testo, pubblicato lo scorso ottobre, a […]